Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

lunedì, settembre 01, 2014

Il degrado di Bologna

Da alcuni giorni, attraversando Piazza Maggiore al mattino, vedo persone dormire sotto il voltone del Podestà e, in ultimo, persino in mezzo al crescentone della piazza.
Ho recentemente cambiato itinerario perchè rischiavo di calpestare chi dormiva al riparo della galleria di Corte de' Galluzzi, riparati appena svoltato l'angolo che immette in via d'Azeglio.
Lunedì scorso, sempre di prima mattina, avvicinandomi a Piazza del Nettuno ho visto due autobotti dei pompieri e una automobile della Polizia ferme, con pompieri e poliziotti che guardavano un tizio seduto "in braccio" al Nettuno, dove pare abbia dormito tutta la notte.
Non si può circolare per il centro senza essere avvicinati da negri o zingare che, insistentemente, chiedono l'elemosina.
A parte l'episodio del dormiente nel Nettuno (dove però ho visto la Polizia di Stato) , non vedo mai i poliziotti municipali intervenire.
Invece vedo che, con una severità degna di ben migliore causa, il comune e l'azienda trasporti impongono la timbratura continua sugli autobus.
Per combattere i "portoghesi", dicono, ma anche per vedere dove è possibile tagliare, così da ottenere il massimo costo, per il minimo servizio.
Stranieri senza alcun diritto occupano appartamenti lasciati vuoti per le vacanze o per un ricovero in ospedale.
Invece di agire, con estrema immediatezza e determinazione per stroncare un simile abuso, un assessore ipotizza l'occupazione degli appartamenti sfitti (ma comunque di proprietà di cittadini con pieno diritto a veder rispettata e tutelata la proprietà privata)per riempirli di immigrati.
Questa è Bologna.
Una città degradata, senza che chi la amministra, forse memore di quel che accade nella sua terra di origine, pensi di arginare la degenerazione dei costumi e la piccola criminalità, piccola sì, ma tanto fastidiosa per i cittadini.
Invece gli amministratori sono sempre pronti a fare la faccia feroce, invocando i più alti principi della costituzione nata dalla resistenza antifascista bla ... bla ... bla ..., contro i cittadini onesti, imponendo divieti, regolamenti, tasse, obblighi.
E vengono ripagati dal loro governo amico del putto fiorentino con l'accantonamento del passante Nord, già programmato e finanziato.
A novembre voteremo non per il sindaco ma per la regione (dove si è dimesso Errani).
E' l'occasione giusta per dare una lezione a questi amministratori incapaci e che non fanno gli interessi dei bolognesi.




Entra ne