Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

sabato, novembre 30, 2013

Perchè non riqualificare il sottopassaggio di via Rizzoli ?

Terminato due settimane fa il Cioko Show, abbiamo adesso i medesimi tendoni su via Altabella per il mercatino di Natale.
Per il Cioko Show quattro piazze di Bologna, tutte molto belle e caratteristiche (Maggiore, Nettuno, Re Enzo, Galvani) sono state occupate e oggettivamente deturpate da quei tendoni da circo che ospitavano i laboratori artigianali di cioccolata.
Altrettanto accade con via Altabella.
Intendiamoci, le due manifestazioni sono benvenute e piacevolissime, ma non sarebbe possibile collocarle, sempre in centro, ma in modo da non occultare la visione (e la fotografia) delle nostre belle piazze e vie ?
Certo che si può: con il sottopassaggio di Via Rizzoli e Via Ugo Bassi.
Mi ricordo che, da bambino, in quel sottopassaggio erano collocati negozi e botteghe ed era piacevole, d'inverno o con la pioggia, scendere le scale e ritrovarsi in un ambiente protetto.
Mi ricordo che c'era Rade e La Fonte dell'Oro ed anche il dopolavoro dei dipendenti dell'azienda trasporti.
Era una cittadella, lasciata al degrado negli anni ottanta e quindi chiusa, inutilizzata, sprecata, salvo il tentativo di Guazzaloca con le "Gocce" di recuperarla alla città, tentativo ovviamente cancellato dalla furia iconoclasta di Cofferati (per i risultati che ha ottenuto ...).
Allora perchè non recuperare il sottopassaggio per le fiere ?
Sarebbe tutto più protetto dagli elementi del tempo, ma anche una struttura permanente che non richiede i costi di montaggio e smontaggio di infrastrutture mobili.
E sarebbe una zona della città, che a tanti di noi richiama ricordi del passato, che viene restituita all'uso cittadino e non lasciata all'incuria e alla rovina.
Certamente il comune dovrebbe organizzare un presidio permanente per evitare che il sottopassaggio si trasformi in una sentina del vizio, ma sarebbe sufficiente che la polizia municipale si occupasse meno delle facili multe per divieto di sosta e più dell'ordine pubblico.
Bisognerebbe cambiare giunta, per cambiare mentalità e usare meglio i soldi pubblici.
I Bolognesi prima o poi riusciranno a capirlo quando si tratterà di eleggere il nuovo consiglio comunale, oppure continueranno a brontolare, vedere la città andare a rotoli, ma a votare per il nome che sceglie "il partito" (comunista, ovviamente) ?


Entra ne

1 commento:

Josh ha detto...

perchè non riqualificare e sfruttare una cosa che c'è già e che ha funzionato decenni?

è una bella domanda.
Forse non riescono a lucrarci sopra e mangiarci abbastanza, come è accaduto per es. con l'inutile dispendiosissimo Civis.