Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

giovedì, luglio 04, 2013

Un'aggressione



2 giorni fa ero all'ospedale con mia madre e una zia anziana,
e parlavo al cellulare con mio padre,
che era all'esterno, per incontrarci (visto che a Bologna è impossibile parcheggiare in zona ospedali, era in giro tentando di mollare l'auto da qualche parte).

Mentre mio padre (77 anni), finalmente parcheggiata l'auto,
era su un marciapiede al cellulare con me all'altro capo,
3 signorine nomadi lo accerchiano:
una gli mette le mani nelle tasche posteriori dei pantaloni,
una gli mette le mani nelle tasche davanti dei pantaloni,
una gli mette le mani nei taschini della camicia.
E frugano.

Mio padre molla il telefono, grida e inizia a minacciare di chiamare i Carabinieri,
agita le braccia, al che le zingare mollano la preda, ma dicono stupite ed esterrefatte:

"ma perchè ci tratti così male?"

Fatemi capire:

E' l'assalitore che è "trattato male" o il derubato??
Mio padre viene aggredito,
e frugato da capo e piedi,
ma sono loro che si sentono "non abbastanza benvolute" mentre stanno tentando un furto.

Loro si sentono cioè legittimate all'aggressione. 
Lo strano 
è non accoglierle al 100% della disponibilità mentre ti stanno rubando.
Noi dovremmo quindi, se aggrediti 3 contro 1 (per di più anziano), 
svuotarci le tasche al loro cospetto in automatico, e privarci dei nostri beni,
ma adesso mooolto più di buon grado, farsi derubare cioè 
con manifesta esultanza et gajezza.
Farsi derubare dunque con più condiscendenza ed entusiasmo.

Chi ha causato questa situazione? Un'idea l'avrei.

Il tutto tra le 13 e le 13.30, a Bologna, zona Ospedale S.Orsola-Malpighi, Via Pelagio Palagi colma sia di traffico sia di gente a piedi.

Josh


Entra ne

5 commenti:

Massimo ha detto...

Piena solidarietà a tuo padre. Quello degli scippi è un grave problema per Bologna. Il pericolo viene da simili personaggi ormai abituati a delinquere, a finire in galera e poi essere rilasciati con tante scuse. Dovremmo abituarci a reagire, non a parole ma con i fatti. Dovremmo, noi Italiani veri, essere autorizzati a girare armati, perchè noi siamo uomini adulti e possiamo difenderci (fino ad un certo punto davanti alla sorpresa e al numero) , ma uno anziano o una donna, no. Dovremmo vivere in un'altra società, dove non si tuteli il criminale e dove si riconosca il merito di chi reagisce e non, invece, lo si mandi sotto processo.

Josh ha detto...

Ti ringrazio dell'appoggio, che gentile.
Indubbiamente mio padre s'è sentito molto accerchiato, con le mani dappertutto, in tutte le tasche...io ho sentito tutto in diretta e m'è preso un colpo perchè ero in linea al telefonino, ma ero ancora dentro l'Ospedale.

E pensare che si parlava solo dell'Ospedale Maggiore in cui andavano a farsi il bagno gli accampati da fuori, a ogni ora, e l'Ausl diceva di non sapere nulla.

Ora anche in zona S.Orsola-Malpighi.
Andiamo bene.

Del resto lì dietro alla Cirenaica Prodi e Kyenge avevano appena festeggiato, pochi weekend fa.

Josh ha detto...

Sono d'accordo anche a una riforma della legittima difesa,
alla diffusione del porto d'armi regolare
(in certe città e certe zone è d'obbligo ormai, hanno creato un mix tra Bronx e Banlieue, la chiamano libertà ma è solo libertà di esser derubati, colpiti o struprati)
e ad essere autorizzati a girare armati.

Indubbiamente i criminali dovrebbero finire in galera e restarci.

Ma oggi dicono che "è la loro cultura" e se non ti piace, sei sbagliato tu.

Comunque a parziale soddisfazione dopo il fattaccio confermo che l'hanno sì "perquisito" le rapinatrici, ma addosso a mio padre non sono riuscite a trovare nulla :-)
tiè

Nessie ha detto...

Sono solidale con tuo padre. Ma che, scherziamo?!? Ne hai già parlato da me, ma hai fatto bene ad aprire un post su Svulazen, perché qui a breve si avrà perfino paura di andare in Ospedale. Ho già raccontato la faccenda del Sacco a Mi dove vengono a rubare siringhe e morfina. Per non dire di quella strage al Niguarda, anche quella zona ospedaliera che dovrebbe essere presidiata.

Josh ha detto...

L'Ospedale non è luogo sicuro, perchè a ogni ora chiunque, in pratica, può entrare.

Al Maggiore i nomadi andavano a lavarsi nei bagni.

Tanto che le infermiere stesse e la struttura si sente sollevata dal dover rispondere di perdita, o sottrazione di effetti personali, non solo preziosi, pure scarpe, sottoveste, mutande.

Qui ci vorrebbe la scorta, un po' per ogni occasione.