Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

domenica, maggio 19, 2013

Forza Nuova per l'Identità e le Radici dell'Italia

Con una serie di manifestazioni in tutta Italia, Forza Nuova ha issato il vessillo della Italianità contro la perversa voluttà del meticciato incombente.
Da Macerata a Rimini sono stati organizzati presidi ed esposti manifesti per far sapere agli Italiani che c'è almeno una organizzazione pronta a combattere per i diritti degli Italiani e non solo una miriadi di associazioni pronte a sacrificare gli Italiani per gli immigrati.
Anche a Bologna questa battaglia viene sostenuta da Forza Nuova e ieri vi è stato un presidio che inizialmente doveva essere presso l'Ospedale Maggiore per protestare contro la invasiva presenza rom, mai contrastata dalle Forze dell'Ordine con l'efficacia necessaria.
Come sempre, appena si muove Forza Nuova, scatta il riflesso pavloviano della sinistra che organizza "contromanifestazioni", dimostrando di vivere solo come parassita delle iniziative altrui.
Quel che è accaduto in altre Nazioni (ad esempio in Ungheria con Jobbick, Grecia con Alba Dorata, Francia con il Fronte Nazionale, Regno Unito con l'Ukip e il BNP, ma non solo ) può accadere anche in Italia.
Sarebbe da auspicare una maggiore considerazione da parte del Centro Destra verso gli identitari di Forza Nuova che, su molti temi quali l'immigrazione, l'euro, la Sovranità Nazionale, i Valori morali) rappresentano le medesime istanze del Centro Destra e non hanno paura di manifestarle nelle piazze, scatenando la bile dei comunisti.


Entra ne

venerdì, maggio 17, 2013

Anche il Papa si esprime sulle Scuole Cattoliche, nel frattempo il referendum bolognese...

«La scuola cattolica è preziosa: svolge un servizio educativo assieme alle famiglie. Il suo ruolo va riconosciuto» queste in sintesi le parole di Papa Bergoglio di questi giorni sul tema.

E arrivano in uno dei tanti momenti scottanti per la città di Bologna, che non avendo di meglio da fare (...) si è incaricata di un ennesimo referendum, quello sul finanziamento alle scuole private (tra cui come noto ci sono molti istituti cattolici)...quando sul tema ci sono già direttive nazionali chiare.

Ma i comunisti bolognesi si devono sempre distinguere per l'inopportunità (in un momento come questo, ripetiamo, con gli italiani che razzolano nel bidone della spazzatura e si danno fuoco, la priorità è la scuola laicista contro la scuola con valori religiosi? un accordo in atto dai tempi del sindaco Vitali) e imperterriti rispolverano il tema.

Il referendum sul finanziamento comunale alle scuole paritarie è così strutturato:  
_A per chi non vuole che i fondi vadano alle paritarie, e auspica quindi una scuola solo pubblica, su cui sanno di poter ben intervenire i "compagni" con i loro monopoli di pensiero auspicabilmente dalla culla alla tomba (anche se la scuola pubblica è già provato sul territorio non riesce a colmare tutte le necessità dei bambini, per le materne per esempio) ;
_B per chi ritiene di promuovere il sistema in cui solo una parte dei fondi vadano anche alle scuole private (specie in una situazione in cui le pubbliche non riescono a coprire il fabbisogno di posti)

Il PD ha in sè differenti idee sulle paritarie. Lo stesso sindaco Merola si dice a favore del B, pro paritarie, (anche Prodi) ma sappiamo che frange laiciste-ateiste più estreme non sono della stessa idea.

Interviene a caldeggiare la campagna pro A anche l’attore Riccardo Scamarcio, ...per quanto ci risulta non conosce a fondo la situazione bolognese, in cui non è tanto una questione ideologica a dover prevalere ma una questione di numeri di posti-scuola a disposizione. Anche Guccini, ovviamente, si schiera pro A. 
La data del referendum è il 26 Maggio.

un articolo

altro articolo 

polemiche a sinistra 

i sostenitori del punto A sono come sempre dittatoriali

Bagnasco giustamente contrario al referendum  

Aggiornamento

QUI invece la vicenda piuttosto silenziata (anche più del Monte dei Paschi) 
di una "scuola"-comunità pci-pds-ds-pd & co. :

Il Forteto 1

Il Forteto 2



Entra ne

venerdì, maggio 10, 2013

"Clandestino!" quale altro tema per un concerto a Bologna?


Il mondialismo passa anche per le canzonette, promosso dalla sub-sub-cultura da centro sociale okkupato...
E non è nemmeno una novità: 
basta vedere tutta la differenza che passa tra un pezzo come
 "Imagine"  di John Lennon e uno come  "Europa Calling"  dei Von Thronstahl...
che rispecchiano la situazione più che reale tra 2 visioni contrapposte, 
mondialisti VS identitari, globalisti VS sovranisti.

Bologna opta, ovviamente, per il suo concerto per l'estate 2013, 
per mondialisti e globalisti nell'esaltazione dell'illegalità. 

"Clandestino" infatti era il nome dell'hit di qualche anno fa di Manu Chao.
Illegalità....che non sarà più tale non appena sarà abolito il reato di clandestinità, naturalmente, come chiede la Kyenge.
E intanto via di propaganda.



Annunciato a Luglio il Concerto al Parco Nord, Manu Chao si esibirà nella prima 15ina del mese, e per l'occasione il Parco Nord cambierà nome per diventare il Parco Joe Strummer (Clash). Manu Chao partecipò al Concerto anti G 8 nel 2001.

"Clandestino" fu l'hit dell'ex leader dei Mano Negra, 4 milioni di copie vendute con ritmi brasiliani, messicani e afrocubani,  
storie di vagabondaggi e colonna sonora di una massa migrante, 
inno al nomadismo e all'eversione, 
ma benedetta in sempiterno sempre e comunque dal bel pensare finto-libertario e antinazionale odierno. 

Qui il testo (e poi dicono che non c'è una simbologia culturale obbligata a riguardo)

Solo voy con mi pena/ Sola va mi condena/ Correr es mi destino/Para burlar la ley
Perdido en el corazón/ De la grande Babylon/Me dicen el clandestino/Por no llevar papel
Pa' una ciudad del norte/Yo me fui a trabajar/Mi vida la dejé/Entre Ceuta y Gibraltar
Soy una raya en el mar/Fantasma en la ciudad/Mi vida va prohibida/Dice la autoridad
Solo voy con mi pena/Sola va mi condena/Correr es mi destino/Por no llevar papel
Perdido en el corazón/De la grande Babylon/Me dicen el clandestino/Yo soy el quiebra ley
Mano Negra clandestina/Peruano clandestino/Africano clandestino/Marihuana ilegal

                                                      Clandestino (trad.)


Solo vado con la mia pena
Sola va la mia condanna
Il mio destino ? correre
per burlarmi della legge
Perso nel cuore
Della grande Babilonia
Mi chiamano clandestino
Per non avere documenti

In una città del nord
andai a lavorare
La mia vita la lasciai
Tra Ceuta e Gibilterra
Sono un confine nel mare
Un Fantasma nella città
La mia vita va proibita
Dice l' autorità

Solo vado con la mia pena
Sola va la mia condanna
Il mio destino ? correre
per burlarmi della legge
Perso nel cuore
Della grande Babilonia
Mi chiamano clandestino
Sono colui che spacca la legge

Mano Negra clandestina
Peruviano clandestino
Africano clandestino
Marijuana illegale

...

e te pareva che non usciva anche il diritto alla marijuana, 
e il diritto a "spaccare la legge" nella nazione d'altri?  
Lo dice pure la canzone.

E nessuno a cui venga in mente di chiedere ai cittadini italiani 
se pensano di poter ancora sostenere nuovi arrivi di miriadi?

Josh


Entra ne

lunedì, maggio 06, 2013

Mentre il Governo Letta abolisce l'IMU, il Comune di Bologna ne approva oggi l'aumento

Mentre a Roma la nuova compagine governativa tenta di abolire GIUSTAMENTE la disumana tassa espropriativa IMU, 
il Comune di Bologna approva l'aumento dell'IMU dal 4 al 5 per mille, 
incurante delle direttive nazionali, e con un pelo sullo stomaco lungo così

IL Partito delle TASSE (PD & soci) non si smentisce mai.



 La notizia è ancora più grave perchè:
_il territorio è già provato dal terremoto dell'anno scorso, con scosse ripetute che si fanno sentire finora e per cui le famiglie non hanno ancora ricevuto un centesimo di quanto stanziato, ma gli si chiede di pagare, pagare, pagare una tassa sulla ...."casa" e impresa;
_Le nuove frane per tutta l'area causa piogge destabilizzano sempre la casa e l'impresa, ma si chiede di pagare, pagare, pagare una tassa sulla "casa";
_La tromba d'aria di pochi giorni fa ha scoperchiato case e aziende, -si medita giustamente di dichiarare un'ulteriore emergenza- ma si chiede ancora ai privati già vessati in ogni modo di pagare, pagare, pagare
e imperterriti PD, sindacati, Comune ci si sbraccia a chiederci TASSE! TASSE! TASSE!

Che ricada su di voi in eterno il peso di cui caricate i poveracci !

Reclamano denaro da spendere in gran parte NON in servizi, ma anche in politiche culturali inutili, propagandistiche, autoincensatorie, anti-italiane e di dubbio gusto come queste, mentre la gente si suicida o razzola nei bidoni dell'immondizia:

"Nomadizziamoci" e la cultura Tuareg nella 700esca Villa Aldrovandi Mazzacurati 

oppure

il porno-alfabeto

Josh


Entra ne