Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

venerdì, agosto 24, 2012

Lucifero ha picchiato duro


In questi giorni è un gran parlare degli anticicloni africani che si sono succeduti e che hanno aggredito Bologna e i bolognesi.
Molti sono riusciti a difendersi bene, ma su qualcuno Lucifero e i suoi fratelli hanno picchiato senza pietà.
Tra questi c’è l’assessore (non so a cosa) del comune di Bologna, la signora Nadia Monti che avrebbe ipotizzato di trasformare Bologna in una Amsterdam italiana,  aperta alla liberalizzazione delle droghe.
“Leggere”, ovviamente, come se una droga presunta “leggera” non provocasse i medesimi effetti dannosi delle altre.
Così, nel giorno in cui il dipartimento contro il doping degli Stati Uniti annuncia la revoca di tutti i titoli per il ciclista Lance Armstrong e poco dopo la pubblica crocifissione del marciatore italiano Alex Schwartzer, ecco che la signora Monti vorrebbe aprire Bologna ad una fauna umana di cui faremo volentieri a meno, avendo la nostra già problemi con ospiti alquanto indesiderati e che deturpano la nostra città.
Leggo con piacere che non ci sono adesioni alla proposta della signora Monti.
E’ opportuno ribadire, senza “se” e senza “ma” che drogarsi è Male.
E’Male per se stessi (e francamente la cosa può anche non interessarmi) ma è Male anche per il prossimo, perché l’assuefazione da droga spinge a reazioni inconsulte e alla disponibilità a qualsiasi atto pur di procurarsela.
Ed è ora anche di smetterla di fare distinzione tra drogati e spacciatori, con i primi che sarebbero le “vittime” della società.
Se non ci fossero quelli che si drogano, gli spacciatori dovrebbero trovarsi un altro mestiere per campare.
Del resto se nella prostituzione sono le prostitute ad essere “scusate” e il bersaglio sono gli utilizzatori del servizio, non si capisce perché con la droga debba essere il contrario.
Stesse pene per i drogati e per gli spacciatori.
Una seria e severa repressione, altro che tolleranza e piccola Amsterdam !
Abbiamo già una città che primeggia nella criminalità, con un aumento del 40% anche dei furti negli appartamenti.
Non occorrono nuovi arrivi di elementi ai margini della società attratti da una tolleranza che non trova alcuna giustificazione.




Entra ne

2 commenti:

Josh ha detto...

una domanda....dal post

"l’assessore (non so a cosa) del comune di Bologna, la signora Nadia Monti che avrebbe ipotizzato di trasformare Bologna in una Amsterdam italiana, aperta alla liberalizzazione delle droghe."

che l'abbia fatta sta pensata perchè in pratica ormai Bologna lo è già? :-))
Basta dare un'occhiata in giro, ormai in centro e periferia,
è tutto un "vu' fumà?" a ogni angolo di strada....

Josh ha detto...

a conferma di questo tema,
eccoti questa notizia di Agosto 2012:

http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/2012/08/18/759758-donna_incinta_accoltellata.shtml

la donna è stata accoltellata il 18 agosto alle ore 20, a proposito di sicurezza,
da un tipo che era stato arrestato il 2 Agosto per spaccio, a proposito di droga.

Perchè era già fuori?
Come ragionano nei nostri tribunali?
Come è applicata la legge?
Perchè?
(implicite direttive finto-libertarie UE? antiitaliane e filodistruttori)