Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

giovedì, ottobre 20, 2011

Siparietti Bolognesi


Questa volta si tratta di un post che si propone unicamente di accennare in velocità ad alcuni fatti bolognesi, rimandando a links appositi, per informare e saggiare un "clima".
Non ha ormai senso, in questo pazzesco luogo, tentare di dare una spiegazione razionale o mostrare nessi tra avvenimenti, data la notevole dose d'irrazionalismo dionisiaco costante che percorre le contrastate iniziative felsinee.

(in foto, il "Cristalis")

Si comincia dalla notizia del fallimento ormai ultraconclamato del trucidissimo affaire Civis.
Spesi parecchi milioni di euro, messa per aria per intero la città, create postazioni (francamente orrende) e scomode banchine, messi a rischio palazzi storici e scorci di pregio, rimasti tutti per anni in ostaggio di costosi lavori, e ....ah ecco, proprio no, non si farà.
Come avremmo preferito fin da subito.
In compenso, è già in arrivo, il....."Cristalis".
No, non è un medicinale.
Sempre prodotto da Irisbus, sarà il cugino del Civis, ma si tratta solo di un filobus, non a guida ottica:
speriamo senza farci cacciare altri infiniti milioni di euro.

E come se la passa l'affare "People Mover"?
Mah forse salta anche quello. Ma anche no.


Nel frattempo Romano Prodi tiene conferenze sul "Mondo Che Verrà".
Mondo che verrà, di cui, tra parentesi, abbiamo già avuto più di un sentore assistendo alle proposte progressivamente più psicotiche dell'UE, di Trichet e di tutta la compagnia cAntante (e cOntante, dato il continuo rapamento fiscale proposto), l'influsso dei vari Mr. Goldman Sachs, le assurde proposte dei giorni scorsi tra Amato, Monti, Monorchio e Salerno Aletta, e il MES, fondi salvastati che invece sono fondi salvabanche.
Chi non fosse del luogo, o come nel nostro caso, evitasse accuratamente, scientificamente e millimetricamente di andarvi, può comunque vedere le locali conferenze prodiane in TV.
Per parte mia, ricordo ancora con una fitta tremenda all'appendice la premiazione con dono di Laurea Honoris Causa allo speculatore su scala universale George Soros.

Il Presidente della Regione E/R Errani, dopo le peripezie dei nuovi ticket sanitari in base alla dichiarazione dei redditi, dopo la proposta modulo ISEE, ripiega su una proposta di riforma computo reddituale mista, che tenga conto delle famiglie più numerose in base al numero di figli. La proposta di computo precedente, penalizzava la famiglia tradizionale (sommando i redditi dei componenti), per promuovere fiscalmente con notevole sproporzione le coppie di fatto (non facendo la somma dei redditi dei componenti!). Si ravvisa un'umanità in tutto questo, anche se va detto che Bologna è per esempio città anziana di anziani: i figli non si fanno in gran copia non solo "per egoismo", ma anche per i costi impossibili e impossibilità reddituale. Il rischio attuale è che singles, vedove/i senza figli verranno tassati di più.
Da un estremo all'altro. Sempre dopo aver comunque assommato nel computo tutti i beni mobili e immobili e redditi percepiti. Invece famiglie numerose (per lo più, statisticamente, extracomunitarie, e matematicamente per via di poligamia di fatto e figli ancor più numerosi) riceveranno con questo sistema ulteriori sgravi.


Nel frattempo in Comune, alla Consulta per la Famiglia, si apre l'accesso alle organizzazioni omosessuali,
che evidentemente diranno la loro nei nuovi seggi, sull'argomento Famiglia e scelte del Comune in proposito.
Ce lo spiega meglio al link Amelia Frascaroli, della lista Vendola (anzi, della lista "con Amelia per Bologna con Vendola", che diede il suo appoggio al sindaco Merola).

Per chiudere, nel weekend si prevede a Bologna una mega-reunion con:
Rosy Bindi, Dario Franceschini, Vasco Errani, Nicola Zingaretti, Stefano Boeri, Michele Emiliano e Luigi De Magistris. Forse interverrà anche Bersani. Previsti anche Civati e la Serracchiani.
Tutti insieme!


L'Appennino, grazie a quella Sagesse che solo la Natura ha,
invece non è ossessivamente monocromatico, ma un tripudio di colorismi, anche con questo tempaccio.
Piuttosto che anche solo incrociare uno di questi signori, è preferibile darsi alla macchia.

Josh

Aggiornamento di Venerdì 21 ottobre: No, nemmeno sull'Appennino si starà in pace:
i lavori intrapresi sulla Variante di Valico Appenninica, pare aprendo gallerie in una zona franosa invece che in una solida,
hanno causato una pericolosissima frana a S.Cristina, Ripoli, frazione di San Benedetto Val di Sambro.
Il movimento della terra è enorme, si parla di oltre 200-250 abitazioni a rischio, e i movimenti franosi potranno mettere a rischio anche l'importante linea ferroviaria di S. Benedetto.
La società autostrade dichiara
«Affermare che l’alta velocità ferroviaria Firenze-Bologna e l’autostrada siano coinvolte da movimenti del terreno — conclude la nota della Società — è frutto di strumentalizzazioni per chi ha interesse allo stop di lavori speculando sul disagio di alcuni cittadini».
Ma la frazione di S. Maria Maddalena e l'abitato di Ripoli pare dall'articolo si stiano muovendo verso valle, ed è stato misurato un piano di scorrimento della frana profondo 50/60 metri.
Senza tregua.
Inserisci link



Entra ne