Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

lunedì, aprile 25, 2011

Più concretezza, meno retorica


Condivido appieno la valutazione sul 25 aprile espressa prima dal Coordinatore cittadino del Pdl Fabio Garagnani e poi dall'europarlamentare leghista Borghezio.
Ma è ora di finirla con la retorica della resistenza e tutte le celebrazioni per un fatto, peraltro manipolato, avvenuto quasi settanta anni fa.
La città non si amministra con la retorica dei vecchi tromboni, ma con i fatti concreti.
Il civis sembra bocciato da tutti i candidati sindaco: allora quale piano per il traffico ?
Come pensano di gestire l'ondata immigratoria impostaci dalle dicutibili scelte di accoglienza e non di respingimento ?
Come pensano di tutelare quel valore aggiunto che è la bolognesità ?
E vogliono impegnarsi per anteporre i cittadini bolognesi, nell'usufruire dei servizi e dei benefit dell'amministrazione comunale, a chi bolognese non è ?
E possibile sentire, oltre che da Manes Bernardini, un secco “no” a qualsiasi ipotesi di moschea ?
E' possibile avere un deciso “no” alla istituzione di un qualsivoglia registro delle “unioni civili” che minerebbe l'istituto base della società, cioè la Famiglia ?
Finora da parte della sinistra ho sentito solo anatemi verso Manes Bernardini e il Centro Destra e le affermazioni positive sono agghiaccianti nella loro vacuità e l'assoluta improvvisazione come il parcheggio sotterraneo in Piazza Roosevelt.
Mi piacerebbe invitare i miei concittadini di sinistra a pensare, per una volta, in base ai programmi ed ai comportamenti tenuti dai candidati sulle concrete questioni che interessano la città e non sui vuoti discorsi retorici su resistenza e affini.
Chi si è battuto contro la moschea e chi a favore ?
Chi ha un progetto per il traffico che prescinda dal civis e chi sta improvvisando ?
Chi conosce la realtà sociale di Bologna e chi solo gli ambienti burocratici ?
Chi propone di anteporre i bolognesi ai forestieri e chi, invece, ripropone al politica dell'accoglienza forzata ?
Chi rappresenterebbe quella “scossa” da più parti invocata per tentare di invertire la rotta che vede Bologna in pieno declino e chi, invece, rappresnta la continuità con Cofferati e Delbono ?
Chi sa interpretare il sentimento e la bolognesità e chi, invece, ne è del tutto estraneo ?
Sulle questioni concrete non c'è gara.
Sapremo noi bolognesi superare le incrostazioni ideologiche dando un voto per la rinascita di Bologna ?

Entra ne

Nessun commento: