Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

venerdì, gennaio 07, 2011

Un Bologna risanato per il nuovo anno

Così, salvo improvvisi rigurgiti, il Bologna sembra aver risanato le sue ferite, con una compagine societaria che, costruita attorno al Presidente “ricco ma non scemo” Massimo Zanetti, vede l’apporto di una serie di imprenditori bolognesi e la figura di Gianni Morandi come presidente onorario.
Il tutto assemblato da quel Giovanni Consorte al quale mi piacerebbe chiedere se, dopo la riuscita della operazione, Fassino gli abbia telefonato per chiedergli:allora, abbiamo una squadra di calcio ?
In prospettiva vi saranno altri apporti, minimi, da parte dei tifosi e delle categorie cittadine divisi in associazioni.
Già qui esprimo qualche perplessità per la mentalità oggettivamente comunista e cooperativistica del marchingegno.
Le quote sarebbero a partire da cento euro, ma anche se uno versasse diecimila euro, “peserebbe” come chi versasse la quota minima.
E’ disincentivante per chi volesse partecipare più concretamente alla ricostruzione del Bologna e non ritiene giusto (come in effetti non è giusto) essere tutti livellati e non pesati per le quote sottoscritte.
Spirito comunista anche nella designazione “imperiale” del referente dei tifosi che, guarda caso, è il comunista Cevenini, sicuramente appassionato del Bologna, ma anche elemento rigorosamente osservante della disciplina del suo partito, consigliere regionale del pci/pds/ds/pd e candidato mancato a sindaco.
Insomma, l’azionariato popolare non parte sotto i migliori auspici, anche perchè immagino che il partito comunista si organizzerà, confidando proprio nelle quote minime e nel numero che prevalga sulle quote sottoscritte, per infilare uno dei suoi, come rappresentante dei tifosi, nel prossimo consiglio di amministrazione.
Tutto ciò non toglie che l’idea dell’azionariato popolare che integra, sia pur con una percentuale minima, gli sforzi finanziari di una dozzina di imprenditori, sia comunque buona, coinvolgendo anche tifosi e categorie, dando loro rappresentanza, anche se il valore delle quote possedute dovrebbe trovare spazio nella determinazione delle votazioni nelle costituende associazioni.
Sul piano tecnico-sportivo, aspettiamo qualche giorno ancora, per vedere se si risolverà la querelle aperta sul nome di Baraldi, scelta intempestiva e forse non meditata viste le reazioni che ha provocato.
La squadra subirà una ulteriore penalizzazione di due punti che porta così la classifica ad un pericoloso 19 punti, al limite della zona retrocessione e, quindi, i giocatori dovranno impegnarsi e parecchio per rimediare ai danni della presidenza Porcedda.
In questa ottica ieri, contro la Fiorentina, il Bologna ha perso due punti preziosissimi che dovrà ingegnarsi di recuperare possibilmente già domenica prossima, nella sfida diretta con il Bari.
La squadra che abbiamo vista all’opera fino a dicembre può farcela.

Entra ne

Nessun commento: