Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

mercoledì, agosto 25, 2010

Quale progetto per Bologna ?

Il Resto del Carlino nella sua meritoria opera per ripristinare la vivibilità di Bologna, ha aperto un dibattito sul progetto di “riqualificazione” della città, chiedendo il parere di architetti ed urbanisti e aprendo un forum tra i lettori.
Interessante osservare come i “tecnici” si siano soffermati sulle questioni estetiche e urbanistiche (le strade, i fiori, i palazzi, le costruzioni) mentre il Popolo, come sempre con saggezza, abbia posto in primo piano, per la vivibilità della nostra città, non stravolgimenti estetici e architettonici, bensì
Pulizia
Ordine
Manutenzione delle strade
Accattonaggio
Muri imbrattati
Traffico
Sicurezza
.
Non a caso sono sostanzialmente i temi che un sin troppo prudente Carlino ha affrontato in questi mesi e che lo ha visto in prima fila nella meritoria opera di ripulitura dei muri imbrattati dagli spray degli sozzoni che si credono artisti.
I cittadini, che Bologna la vivono quotidianamente, sanno che la nostra città non ha bisogno di essere ricostruita materialmente, ma solo socialmente e civilmente.
Certo, si può evitare di deturpare le strade cittadine con le piazzole per il civis (via Marconi, da larga arteria che era, sembra ora un percorso da slalom) , si devono ristrutturare gli edifici fatiscenti che, tra l’altro, danno rifugio a sbandati, animali e sporcizia, si devono mantenere ben asfaltate e drenate le strade, pulendo i tombini e consentendo quindi il deflusso delle acque piovane in modo da non trasformare le nostre vie in torrenti, che sono belli ma solo in montagna, dopo ogni acquazzone.
Per realizzare, quindi, una città umana e gradevole, funzionale per chi ci vive, non importa erigere nuove costruzioni, monumenti al cattivo gusto che talvolta sono anche uno sfregio alla città e alla sua storia artistica.
Occorre prima di tutto avere consapevolezza della nostra cultura e della nostra tradizione e perchè ciò accada dobbiamo essere amministrati da chi a Bologna è nato, vissuto e da Bologna ha assorbito lo stile di vita che promana dalla nostra stessa urbanistica.
Dobbiamo quindi garantire che il lavoro svolto non sia vanificato da sozzoni delinquenti che, con il favore delle tenebre come si addice ai vigliacchi, tornano ad imbrattare i muri.
La sicurezza è anche sicurezza di pulizia delle nostre strade ed è auspicabile che la futura amministrazione ripensi alle Ronde civiche con adeguati poteri e strumenti per reprimere anche con la forza ogni azione criminale e vandalica.
Quale progetto per Bologna?
Bloccare la distruzione del tessuto sociale della città e ritornare alla comunità locale, con le sue tradizioni, i suoi costumi, le sue usanze, il resto arriverà automaticamente.

Entra ne

Nessun commento: