Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

domenica, maggio 16, 2010

Deferiti i Menarini: ricomincia la caccia alle streghe ?

La presidente e l'amministratore delegato del Bologna sono stati deferiti (la società per responsabilità oggettiva) con l'incredibile colpa di aver parlato con Luciano Moggi, forse radiato, forse no, più che altro sospeso “a divinis” dal genere umano.
Come sanno quelli che leggono questo blog quando scrivo del Bologna, i Menarini non sono certo la proprietà che vorrei per la mia squadra.
Continuo ad avere il sospetto che “il geometra” abbia rilevato la società unicamente pensando di riuscire in quel che non riuscì a Cazzola: costruire il nuovo stadio.
E pensava di riuscirci grazie ai suoi rapporti con le coop.
Quindi potete immaginare quanta simpatia possa provare per un costruttore che fa affari con le coop, è in buoni rapporti con le giunte di sinistra e, come ciliegina, avrebbe voluto sostituire il gioiellino del Littoriale ora Dall'Ara con uno stadio in provincia, lontano dal cuore pulsante della città.
La proprietà Menarini ha condotto il Bologna in due pessime stagioni, salvate solo all'ultimo momento e non si sa ancora cosa accadrà il prossimo anno.
La disorganizzazione regna sovrana.
Meritiamo di più, era scritto su un manifesto dei tifosi nell'ultima partita casalinga con il Catania.
E' vero, Bologna merita di più e i Menarini devono parlare di calcio con chi di calcio se ne intende.
E Luciano Moggi di calcio se ne intende.
Non torno – scrissi già quattro anni fa che calciopoli era una farsa – sui problemi di Moggi che, “sbobinando” tutte le intercettazioni ha dimostrato che “così fan tutti”.
Per dignità la federazione calcio avrebbe dovuto evitare di riaprire una antica ferita e si merita che la Juventus contesti la assegnazione a tavolino dello scudetto del 2005-2006.
Ma Luciano Moggi ha tutti i diritti civili di andare a pranzo con chiunque e di parlare liberamente con chiunque di qualsiasi cosa.
E altrettanto diritto hanno i Menarini.
Credo che solo nel più bieco stalinismo si puniva qualcuno per aver parlato con qualche dissidente in disgrazia presso il regime.
Se i Menarini (e il Bologna) saranno puniti per aver parlato con Moggi, allora dovremo desumere che siamo in un regime.
Ma c'è anche un altro aspetto che deve essere denunciato.
La questione “Moggi” è stata sollevata dai giornalisti di Bologna e alcuni degli stessi tifosi, invece di fare quadrato attorno alla squadra, magari organizzando un “vaffa … day” contro la federazione, sembrano in preda ad un folle autolesionismo attaccando i Menarini per questa vicenda.
Così il Bologna non andrà lontano.

Entra ne

Nessun commento: