Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

domenica, giugno 21, 2009

Bologna al ballottaggio:funerale o resurrezione?

Ancora 24 ore e sapremo se i bolognesi avranno voluto svoltare, oppure si sono rassegnati al declino della città che fra cinque anni potrebbe non essere più loro.
Personalmente ho già votato, essendomi recato al seggio ai Giardini Margherita prima della colazione.
Nesun intoppo, voto veloce, più del tempo occorso al presidente del seggio per registrare i miei dati e il fatto che ho ritirato la sola scheda del ballottaggio, rifiutando quelle sul referendum: anche qui nessun problema, evidentemente il personale al seggio è stato ben istruito.
Ma veniamo a Bologna, che è ben più importante dei referendum.
Nel 2004 una campagna elettorale centrata sulla “rivincita”, incarnata da un nome notissimo sul piano nazionale e che aveva rappresentato il principale antagonista di Berlusconi con adunate oceaniche organizzate (e finanziate) dalla cgil, consentì ai comunisti di rimarginare la ferita della sconfitta del 1999, riprendendosi Palazzo d’Accursio.
Le attese per l’arrivo sotto le Due Torri di Cofferati sono andate miseramente deluse.
Anche i più accesi comunisti che però abbiano un minimo di discernimento riconoscono che sono stati cinque anni di cattiva amministrazione.
Ricordiamo, in un veloce e pietoso riassunto, la perdita della metropolitana e la conseguente crisi sulla viabilità e il traffico che ha prodotto l’ennesima orgia di divieti, vessazioni e ostacoli alla libera circolazione.
Poi la sicurezza gravemente compromessa facendo di Bologna la città con la maggior incidenza di rapine in banche e uffici postali, furti negli appartamenti e ben piazzata quanto a scippi e stupri.
La inconsulta – e bocciata per la sollevazione popolare, anche degli elettori di sinistra – politica che avrebbe ceduto, in perdita per le casse comunale, terreno pubblico per innalzare una moschea e costruirvi attorno una cittadella musulmana.
L’inesistente politica per regolare e controllare l’immigrazione e la presenza dei rom nel territorio comunale.
La pessima manutenzione delle strade: e le buche stanno, ancora oggi, lì a dimostrare l’inefficienza dell’amministrazione.
Un fallimento, insomma, che deriva anche dalla estraneità culturale di Cofferati dalla città che avrebbe dovuto amministrare.
La sinistra, invece di affidarsi ad un bolognese d.o.c., ha preferito un proprio burocrate, assessore fino al 1999 in comune e quindi dirottato in regione.
Persona poco appariscente, ma fedele esecutore delle direttive del partito.
Ha avuto buon gioco finchè il Centro Destra si è azzuffato con i suoi due galli nel pollaio che hanno rischiato di consentire a costui di vincere al primo turno, ma Delbono è rimasto schiacciato dall’ “uomo del fare”, quando Alfredo Cazzola ha potuto dedicarsi non più alle lotte intestine, bensì allo scontro con l’avversario di controparte.
E adesso la parola è ai bolognesi.
Che dovranno rispondere a tante domande:
Metropolitana sì o continuare nella politica dei divieti e del traffico impossibile ?
Costruire la moschea e diventare la prima città musulmana di Occidente o ammettere in città solo quegli immigrati, regolari, utili per il nostro sviluppo e che non scardinino le nostre Tradizioni ?
Ronde, che da noi si sono sempre chiamate Pattuglie Cittadine, per garantire, anche con metodi coercitivi, la sicurezza nelle nostre strade e nelle nostre case, oppure coprifuoco e che ogni cittadino si arrangi ?
Strade percorribili senza sensi unici, divieti e ostacoli da corsa campestre oppure città impraticabile e budget familiare per il carrozziere ?
Fra 24 ore sapremo se i bolognesi hanno scelto il funerale o la resurrezione per la nostra città.

Entra ne

Nessun commento: