Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

giovedì, maggio 21, 2009

Bologna:la frittata è quasi fatta

Ieri Il Resto del Carlino ha pubblicato un sondaggio da lui commissionato, che indica come il candidato della sinistra sia ad un soffio dal vincere le elezioni al primo turno, con una forbice tra il 49 e il 52 %.
Poco interessa che, per la prima volta Cazzola abbia superato Guazzaloca (oggi, peraltro, visibile anche questo nel sito Sondaggi politico elettorali, una rilevazione ha riportato il Guazza davanti all’ex presidente del Bologna) di una manciata di punti, perché se anche così fosse il rischio più che concreto è che il ballottaggio non ci sia.
Tutto questo grazie agli stracci che sono volati tra i due “campioni” del Centro Destra che provocano scorie e strascichi mortali per le speranze del Centro Destra bolognese.
Speranze ormai ridotte al lumicino e, prevalentemente, fondate sui dubbi relativi alla credibilità dei sondaggi come fa giustamente notare Stefano Morselli nel suo sito .
Credo che gli elettori bolognesi di Centro Destra dovrebbero chiedere conto di un comportamento masochista e suicida che porta addirittura al sospetto che, tanto è sciocco, sia stato studiato a tavolino, con un accordo con la sinistra, per lasciare questa “vetrina” al pci/pds/ds/pd.
Non possiamo infatti immaginare nulla di più stolto che dividersi quando si è in partenza minoranza tanto in comune, quanto in provincia.
E nulla di più stolto che, dividendosi, regalare la vittoria alla sinistra anche in quei tre quartieri con un elettorato storicamente di Centro Destra.
Non ha rilevanza chi potrà arrivare davanti tra Cazzaloca e Guazzola e non dipende dal voto di noi elettori di Destra e di Centro Destra il superamento da parte del candidato della sinistra del muro del 50%.
Possiamo però dare un forte segnale di protesta votando, al comune, alla provincia, nei quartieri, per quelle liste e quei candidati che, pur appartenendo alla nostra area, sono comunque al di fuori dei giochetti di quei due, potendo poi comunque far confluire al secondo turno i nostri voti su quel candidato che, miracolosamente (non saprei neanche come) riuscisse ad agguantare il ballottaggio.
Personalmente ho già dichiarato il mio orientamento al voto , cito comunque anche gli altri candidati di “area”:
per il comune di Bologna
STEFANO MORSELLI con la sua lista civica “Lista per Morselli sindaco”
MASSIMILIANO MAZZANTI con la lista “Destra per Bologna-Fiamma Tricolore”
GIULIO MARIA TAM con la lista Forza Nuova
per la provincia di Bologna
PIETRO PAOLO LENTINI con la lista “Destra per Bologna – Fiamma Tricolore”
GIANNI CORREGGIARI con la lista di Forza Nuova
per i quartieri di Bologna
In tutti i quartieri si presenta la lista FORZA NUOVA.

Entra ne

Nessun commento: