Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

mercoledì, agosto 27, 2008

Pubbliche vessazioni

Nel prossimo mese di settembre le società che hanno in gestione i servizi di fornitura per gas, acqua e luce, chiederanno ai cittadini della nostra martoriata regione anche i dati catastali dell’appartamento in cui abitano.
Ci chiedono, insomma, di “collaborare” per essere meglio tartassati.
Dovremo rispondere indicando i dati dell’immobile, pena una multa fino a 2600 euro.
Non basta.
Oltre alla seccatura di recuperare e trascrivere i dati catastali in un modulo fornito da loro e che sarà presumibilmente di non facile lettura, dovremo anche rispedirlo a spese nostre !
E’ evidente che le aziende che forniscono pubblici servizi e che sono giustamente confuse con il pubblico tout court, sanno come farsi odiare dai cittadini.
Non basta subire i rincari periodici, ben oltre il tasso di inflazione comunicato ufficialmente, adesso dobbiamo anche fornire i nostri dati catastali e spedirli all’ente a nostre spese.
Per consolarci dichiarano che è semplicissimo avere quei dati: basta andare all’Agenzia delle Entrate e chiedere una misura catastale dell’immobile.
E allora perché non lo fanno loro ?
Anzi, perché non utilizzano gli strumenti informatici per sposare indirizzi e vie con i dati catastali, al limite inviandoci i moduli già compilati per eventuali rettifiche (esattamente come per le tasse dovrebbero mandarci – a fronte della nostra dichiarazione – l’importo che ci viene chiesto in pagamento e non lasciare che sia a nostro carico anche l’eventuale errore di conteggio !).
Avessero, almeno, la compiacenza di mandare nelle case degli incaricati a ritirare, se non ad aiutare nella compilazione, i moduli !
O, come ogni società che chiede a noi di svolgere un compito per lei, ci fornisse una busta con l’affrancatura a carico loro!
No, per costoro noi siamo sudditi e dobbiamo tacere e pagare.
Ma si rendono conto che in questo modo stimolano la ribellione e, ancor più grave, legittimano ogni forma di autotutela ?


Entra ne

Nessun commento: