Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

domenica, agosto 31, 2008

Profumo di serie A

Oggi alle 15 il Bologna torna a calcare i campi di Serie A e, addirittura, alla “Scala” perché la prima è a San Siro (continuo a chiamarlo così, con tutto il rispetto per il calciatore Meazza) contro il Milan, blasonatissimo e ricchissimo.
Tutto sommato il miglior esordio che ci potesse capitare, perché dai nostri giocatori nessuno si aspetta il miracolo, tanta è la differenza con il Milan, per cui ci si potrà gustare la partita senza patemi e Arrigoni potrà registrare tutto quello che andrà registrato.
E’ stata una estate bollente per il Bologna.
Prima la promozione all’ultima partita, poi la telenovela della vendita della società agli Americani, definitivamente tramontata a metà luglio, quindi il colpo di scena dell’acquisto delle quote del Presidente Cazzola da parte del suo socio di minoranza, Menarini, con la concreta ipotesi di vedere una donna, la figlia Francesca, sullo scranno presidenziale seguendo le orme di Rosella Sensi.
Menarini è un imprenditore, costruttore, di lungo corso, solido, serio, affidabile.
E’ da vedere quanto, anche in famiglia, saranno disposti a rischiare nel calcio, passione e capriccio molto costoso.
E’ soddisfacente la certezza nella guida societaria, l’incertezza è la qualità dell’organico del Bologna che non ha avuto il “colpo” cui Gazzoni ci aveva abituato nei primi anni della serie “A” (ricordiamo Baggio, Signori, Kolyvanov).
Ma questo è il famoso calcio estivo, in cui tutti gli italiani si trasformano in tecnici e commentatori, il campo darà il suo responso, con le solite sorprese, dolci e amare.
A noi non resta che ribadire quel che i vecchi tifosi del Bologna solevano ripetere ed urlare allo Stadio, perché il Bologna è una Fede:

FORZA BOLOGNA !


Entra ne

Nessun commento: