Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

lunedì, maggio 26, 2008

Casapound sbarca a Bologna

Mentre i partiti-supermercato arzigogolano sulle prossime elezioni del 2009 ricercando chi le primarie, chi la candidatura fine a se stessa, l’anima sociale della Destra sbarca a Bologna con una iniziativa che mette il dito su una delle tante piaghe che Bologna deve sopportare: i parcheggi.
L’articolo del Carlino Bologna è una efficace sintesi delle azioni che Casapound sembra abbia intenzione di svolgere.
Casapound è l’organizzazione vicina più alla Fiamma Tricolore che a La Destra (adesso forse non più …) e rappresenta l’anima di quelle iniziative nel concreto che la Destra Italiana aveva abbandonato per assecondare la marcia di Fini verso il centro.
Non sempre e non tutte le iniziative e i modi di proporsi di Casapound trovano il mio personale consenso.
Ho forti riserve, ad esempio, sulla battaglia contro la cosiddetta “usura” essendo personalmente convinto che chi presta denaro abbia diritto ad una adeguata remunerazione, tanto maggiore quanto maggiore è il rischio che quel denaro non gli venga restituito.
Ma sicuramente il biglietto da visita di Casapound, contro lo tsunami di strisce blu e di parchimetri che ha colpito Bologna dall’inizio dell’anno è un’ottima scelta.
E’ del resto sufficiente circolare per Bologna, anche se si è di passaggio, per constatare come la nostra sia diventata una “città chiusa”.
Divieti, zone a traffico limitato, blocchi della circolazione e, soprattutto, l’impossibilità di trovare un parcheggio vicino al luogo dove ci si sta recando.
Il tutto è aggravato da un perverso atteggiamento della giunta cattocomunista che sembra abbia un conto aperto contro i cittadini, vessandoli con ogni sorta di proibizione.
Allora ben venga, ad un anno dalla elezioni, Casapound, con le sue iniziative a volte sopra le righe ma che, sempre, fanno discutere e, soprattutto, strappano quel velo di perbenismo, un po’ parruccone, un po’ ruffiano, che copre le magagne di una Bologna che sprofonda sempre di più nelle classifiche del benessere e della buona amministrazione.

Entra ne

Nessun commento: