Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

venerdì, gennaio 11, 2008

Imola "vince" il rusco napoletano

La rossa Emilia Romagna, per la seconda volta consecutiva, accorre in soccorso della rossa Campania di Bassolino e accetta 5000 tonnellate di rifiuti.
3000 andranno a Modena e 2000 a Imola, cittadina del bolognese.
Non so se i cittadini emiliani reagiranno con la stessa dignità che ha pervaso i sardi che, ironicamente, hanno anche risposto alla dichiarazione del loro presidente (secondo il quale c'è un obbligo di solidarietà e qualche sacchetto di immondizia in più da smaltire non era un problema) lanciando qualche decina di sacchi di immondizia nel giardino della villa del signor Soru.
Spero che, almeno, riflettano sulle loro scelte elettorali.
Del resto Modena è la provincia più rossa dell'Emilia e Imola la località più rossa del bolognese.
Tutto sommato se i rifiuti della rossa Campania dovevano finire da qualche parte della nostra regione, è giusto che finiscano là dove i cattocomunisti responsabili dell'emergenza raccolgono più voti.
Adesso raccoglieranno più spazzatura.

Entra ne

5 commenti:

marshall ha detto...

Vale a dire, 200 TIR stracolmi a pieno carico.
Auguri!

Nessie ha detto...

Ma almeno i napoletani vi pagano? O glieli tenete "a gratis" su modello cassa - pardon, discarica - del Mezzogiorno?

Ares ha detto...

A Bologna devono stare attenti, perchè mentre altrove si ribellano all'arrivo dei rifiuti, loro stanno zitti e prima o poi Prodi deciderà di mandarne altri là dove nessuno si ribella.

Massimo ha detto...

A Imola pare alcuni si siano ribellati. Il giornale radio ha parlato di "minacce" non ben precisate al sindaco. Non so, leggerò domani in cronaca. Ma se si tratta di minacciare di lanciare i sacchetti del rusco (come si chiama a Bologna la monnezza) nel giardino del sindaco, mi sembra una protesta legittima ... :-D

Anonimo ha detto...

Non credere che il "rusco" destinato all'Emilia si fermi a Imola o a Modena; la sindachessa Granarolo di ha già dato la disponibilità del paese a fungere da immondezzaio dei napoletani.
Ancora e sempre soccorso rosso...