Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

martedì, agosto 14, 2007

No a Bologna capitale laida

Non bastassero le idee dell’assessore Mancuso, con le strade a luci rosse, a rotazione (come se l’Hera pulisse le strade e invece di portare la spazzatura nell’inceneritore, la scaricasse oggi in una via, domani in un’altra e così a ciclo continuo) ecco che quelli che non amano Bologna, in queste giornate di mezza estate, sparano altre due corbellerie da guinness.
Leggevo ieri che il signor Grillini Franco, deputato comunista al parlamento di osservanza DS (semprechè non abbia cambiato con le recenti scissioni) nonché presidente dell’arcigay, “lancia” un’altra “brillante” idea: il “gay pride” del 28 giugno 2008 a Bologna.
Prevede un milione di partecipanti.
A parte la repulsione che molti noi proverebbero nel vedere le nostre città trasformate in una Rio omosessuale.
A parte la considerazione che anche chi si presenta in doppio petto, poi, mostra di compiacersi per le esibizioni di assai dubbio gusto che le carnevalate dei gay pride manifestano.
A parte ciò, il signor Grillini sa che Bologna è una città con 350.000 abitanti ?
Sa che la nostra viabilità è, grazie anche alla giunta del suo colore, priva di metropolitana ?
Sa che l’arrivo di un milione di individui – quand’anche fossero tutti rispettosi dell’ambiente, dei monumenti ed evitassero di sporcare per terra – sarebbe devastante per la nostra città ?
Sa che il sistema ricettivo della città è impreparato per il turismo delle fiere, figuriamoci per una manifestazione di tale portata ?
Ha riflettuto su tutto questo il signor Grillini ?
O il gusto della provocazione è così forte che preferisce vedere una città distrutta pur di compiacere i propri istinti ?
E poi si inalberano se un sindaco serio prende di petto il problema ?
Avere Giancarlo Gentilini a Bologna !!!
Non facevo in tempo a rimuginare simili pensieri che stamattina, all’edicola in cui ho comprato i quotidiani, leggo una locandina che dice: “a Bologna la casa dei trans”.
Non ho idea di cosa contenesse l’articolo perché il quotidiano della mia città, Il Resto del Carlino, non ne parlava e quindi presumo fosse contenuto in uno dei tentativi di concorrenza al Carlino.
Ma prendiamo per buono il titolo della locandina.
Una casa (suppongo dal patrimonio pubblico e con tutte le agevolazioni che lo spirito ideologico di una giunta di sinistra può concedere a chi manifesta tendenze come minimo equivoche) che verrebbe affidata ai “trans” per il loro ritrovo, istituzionalizzandone la presenza sul territorio cittadino.
Mi verrebbe da fare la battuta: è per venire incontro ai pruriti del portavoce di Prodi ?
E’ triste vedere che a Bologna siamo così allo sbando dopo che, faticosamente, la Giunta di Centro Destra del Sindaco Guazzaloca era riuscita a ripulire quelle stesse piazze e strade dove, adesso, è tornata una fauna umana che ne respinge i cittadini e ne svaluta le proprietà.
Ed è ancor più triste in questi giorni, quando percorriamo strade semivuote e riscopriamo le bellezze di Bologna, pensare a come fanno di tutto per trasformarla in una laida città, invece di pensare al benessere di chi ci lavora e ci abita.

Entra ne

4 commenti:

Fabio Larocca ha detto...

Franco Grillini è di Sinistra Democratica e non dei Democratici di Sinistra. Prima di parlare, voi fascistelli, almeno informatevi...

Massimo ha detto...

Grillini ha cambiato rito e osservanza (il "se" che è sfuggito all'erudito lettore).
Ma la sostanza è che sempre comunista è: ed è un problema suo, non mio.

gabbianourlante ha detto...

attento massimo che questi quando si arrabbiano sono tremendi: potrebbero graffiarti con le unghie laccate!
a presto. ciao

Massimo ha detto...

E io gliele spiezzo in due ... ;-). Ciao !