Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

venerdì, giugno 15, 2007

E' iniziata la battaglia contro la moschea a Bologna

Ieri sera, al Baraccano, è iniziato il lungo (e non facile) cammino contro la costruzione di una moschea o, meglio, di una cittadella islamica a Bologna.
L'area che la giunta del forestiero ha concesso è quella dell'ex Cab, per un totale di 6000 metri quadri di area edificabile.
Concessa in permuta (cioè con un semplice scambio) con un'are di proprietà di organizzazioni musulmane in Via Felsina.
In base alla perizia della giunta, l'area concessa ai musulmani vale 267000 euro in più di quella incamerata dal comune.
Tradotto vuol dire che si sono regalati agli islamici, in tal modo finanziandoli, 267000 euro.
Ma una perizia fatta predisporre dal gruppo consiliare della Lega indica in ben UN MILIONE il differente valore, quindi un regalo di due miliardi di vecchie lire.
Il primo impatto con l'incontro di ieri ?
La Polizia che presidiava la zona (sia su Piazza del Baraccano che su Via Santo Stefano) per colpa di "quattro pirla", come li ha definiti il giovane e combattivo parlamentare della Lega Gianluca Pini.
Proprio quattro di numero, tanto che in molti non ci siamo neppure accorti di loro che cercavano di irridere ai partecipanti.
Invece la sala era piena, ben oltre le aspettative degli organizzatori.
Tutti i posti a sedere occupati e persone in piedi ai lati e sul fondo, dove si raccoglievano le firme per presentare la richiesta di referendum consultivo contro la delibera che ha concesso l'area ai musulmani.
Ottime le relazioni, a cominciare da quella di Lisistrata, appositamente venuta da Milano, che ha, appassionando il pubblico con la chiarezza ed efficacia delle sue argomentazioni, ricordando che l'islam non è una religione, ma un disegno politico di conquista e sottomissione.
Per questo il "no" alla moschea non è un "no" alla libertà di culto, ma un "no" ad ospitare una struttura che rappresenterebbe una autentica enclave musulmana, come ha poi approfondito l'on. Pini, ma, soprattutto, un "sì" ai nostri Valori Tradizionali, alla conservazione della nostra Libertà.
Anche perchè in ben 6000 metri quadrati non ci sarà spazio solo per una moschea, ma per un circolo culturale, un refettorio e altre attività che ne faranno un centro di primaria importanza per la penetrazione islamica - e senza alcun controllo reale - in tutto il Nord Italia, approfittando di quella che si profila come una autentica complicità della giunta cattocomunista del sindaco forestiero.
Applausi scroscianti all'impegno di contrastare la costruzione della moschea, sin dai primi atti amministrativi.
Applausi che attestano che la vera Bologna, ieri sera, era al Baraccano e non a Palazzo d'Accursio.
Applausi che fanno ben sperare per il 2009, quando saremo ancora in tempo a ribaltare le scelte scellerate di questa giunta.
Terminato l'incontro, saluti e scambio di numeri di recapiti e, anche, prima conoscenza personale con blogger altrimenti conosciuti solo via internet, come Gabbiano urlante.
E un impegno: dare battaglia.
La guerra è appena iniziata.


Entra ne

7 commenti:

simmaco ha detto...

Se continua questa costruzione di Moschee finanziate dalle mie tasse, inizierò a evadere, cavolo!
Vogliono la guerra? Vogliono imporci il loro califfato globalizzato? Prima dovranno fare fuori un bel po' di noi... e non è scontato che vinceranno...

http://www.atlanticpeople.splinder.com

Nessie ha detto...

Il Barracano (che poi è l'indumento dei beduini del deserto) ci ha dato una mano :-).
Speriamo bene. Non demordiamo e teniamo alta la sorveglianza nei confronti del tema. Ciao.

Massimo ha detto...

Pur auspicando che non si debba arrivare all'extrema ratio che tu, Simmaco, citi, dire che la battaglia è appena iniziata significa proprio che la si dovrà portare sino in fondo.

Nessie, l'ex "Ospitale" dove si è svolta la riunione è il Baraccano, non il barracano :-)
In ogni caso credo e spero che ci porti fortuna perchè la gente che si è stipata in una sala troppo piccola per tutti ispira un senso di fiducia per la battaglia che è appena incominciata.

gabbianourlante ha detto...

è stato un piacerefare la tua conoscenza... e vedere una sala così piena e così "calorosa". gli imbecillotti che strillavano lì fuori si commentano da soli. A presto....

Massimo ha detto...

Grazie, Gabbiano, altrettanto :-)

Anonimo ha detto...

http://213.215.144.81/public_html/articolo_index_32561.html

leggiti questa,perche' c'e' da non creerci

Stella

Massimo ha detto...

Purtroppo, Stella, è tutto vero.
Ma hanno fatto marcia indietro (quanto sincera, non lo so).