Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

domenica, giugno 24, 2007

AN a Bologna è ancora di Destra ?


Da che parte sta Alleanza Nazionale a Bologna ?
Il partito erede dell’MSI ha rotto il patto con le altre forze del Centro Destra e ha cominciato a trattare con la giunta del sindaco forestiero.
La battaglia contro la costruzione della mega cittadella islamica nella zona ex CAB è sostenuta dalla Lega e dall’on. Gianluca Pini con l’apporto esterno della mobilitazione di piazza della Destra Radicale di Forza Nuova.
Quella sulla metropolitana vede La Tua Bologna, la lista civica del Sindaco Giorgio Guazzaloca, come alfiere.
La riaffermazione dei valori morali di una città, contro le devianze che “mostre” e “spettacoli” che è molto dubbio abbiano un qualche contenuto artistico o culturale, ma è certo che sono improntate ad un anticlericalismo becero, sono principalmente condotte da Forza Italia e dall’on. Fabio Garagnani.
La sicurezza dovrebbe quindi essere il settore di “competenza” di A.N. che, anche nel passato in cui si chiamava M.S.I., pur isolata ottenne numerose attestazioni che significavano la sua sintonia con il sentimento popolare (ad esempio con la petizione sul ripristino della pena di morte).
Invece l’on. Raisi si è recato dal sindaco forestiero per contrattare e magari condividere provvedimenti e comportamenti.
1) Rompendo l’alleanza con gli altri partiti di opposizione
2) Lanciando una ciambella di salvataggio ad una giunta in crisi di risultati, idee e coesione
3) Rimanendo coinvolto da eventuali scelte e,quindi, divenendone corresponsabile
4) Acccreditando questa giunta e questo sindaco come interlocutore affidabile
5) Predisponendosi ad un compromesso, quindi a delle rinunce, perché chiunque sa che se si va a trattative il compromesso è inevitabile
.
Il nome dell’on. Raisi è stato fatto nell’elenco dei “papabili” a contendere la poltrona di sindaco nel 2009, ma l’aver portato al tavolo di una trattativa – rifiutata dagli altri partiti dell’opposizione – con la giunta di sinistra il suo partito la rende molto debole e poco affidabile per un elettore di Centro Destra che dalla sua parte politica, ora che è all’opposizione, chiede solo di fare vera, totale e inflessibile opposizione.
Soprattutto quando la giunta è in difficoltà.



Entra ne

Nessun commento: