Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

martedì, ottobre 10, 2006

A Bologna si firma contro la moschea


Ieri mattina, passando nella centralissima e pedonalizzata Via D'Azeglio, ho visto che si stava approntando uno di quei "banchetti" per la raccolta delle firme.
A predisporlo era la Lega Nord.
Ho fatto i giri che mi ero programmato e sono ritornato in zona per sapere che tipo di firme si raccoglievano.
Tre persone, educate, erano disponibili a spiegare il perchè delle firme.
Una era riferita al progetto di ridurre i tempi per la concessione della cittadinanza agli stranieri.
Una sorta di "censimento" (il termine è mio) preventivo qualora si fosse costretti a promuovere un referendum abrogativo di ogni allentamento della Bossi-Fini.
L'altra era una petizione contro l'allrgamento della moschea di Bologna.
Ne abbiamo già parlato e se la giunta del sindaco forestiero è ferma, praticamente in ogni opera cittadina e piange miseria anche per la finanziaria "amica" del governo "amico" (suo), sembra che l'unico "progetto" (?) che va avanti sia proprio quello inerente la moschea.
Naturalmente non solo ho firmato ambedue i fogli, ma ho anche lasciato il mio numero di telefono per essere informato degli sviluppi e di eventuali iniziaative.
Devo dire che la Lega, ancorchè a Bologna abbia stentato ad ingranare forse bloccata nella sua crescita da una giunta come quella di Guazzaloca che accontentava il desiderio dei bolognesi di una buona amministrazione, adesso ha cominciato a macinare bene anche da noi.
Le due richieste (non le venti e più che solitamente dobbiamo sorbirci dai banchetti radicali muniti di "buttadentro" con megafono che disturba la quiete pubblica) sono concrete e mi è piaciuta anche l'idea del "censimento" preventivo di quanti sarebbero sin d'ora disponibili a firmare contro un allargamento delle maglie della Bossi-Fini, segno inequivocabile di una volontà di prepararsi bene a battaglie dure.
Iniziative che meritano tutto il sostegno dei bolognesi, perchè Bologna resti dei bolognesi.

Entra ne

Nessun commento: