Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

venerdì, maggio 26, 2006

Bologna a rotoli

Ogni giorno il quotidiano della nostra città, ha almeno due pagine in cronaca nelle quali la giunta del sindacalista cremonese viene fatta a pezzi, emergendone l’incompetenza e l’inefficienza.
Dalle sciocchezze come l’orario delle partite di calcio e il tentativo di commissariale la dirigenza del Bologna anche in spregio alle regole della Federazione Calcio che prevede la contemporaneità delle ultime partite di campionato, alla vivibilità delle nostre strade, alla loro percorribilità senza incappare in buche che si allargano sempre più, per finire alla sicurezza cui la finta campagna per la legalità del sindaco, forestiero ed estraneo al tessuto storico e sociale della città, ha “fatto un baffo”.
Il 21 aprile, con tanto di conferenza alla presenza della stampa che ne ha riportato ampi stralci, le banche hanno dovuto sottoscrivere con Prefetto, Questore, Comandanti dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, un protocollo per la sicurezza negli istituti di credito perché la questione sicurezza nel 2005 aveva subito un pesante tracollo, con un aumento – in controtendenza – della rapine.
Alcuni articoli di stampa riportavano di intercettazioni di criminali che si sobbarcavano anche lunghi spostamenti per venire a fare rapine a Bologna perché “più facile”.
L’elezione di un estremista di sinistra a sindaco, un tuttologo abituato alla facile demagogia sindacale, ha creato la percezione, confermata nei fatti, che la città fosse “aperta” agli sbandati e ad ogni genere di fauna umana che vivacchia ai margini della società e sulle spalle di chi lavora.
Assessori e consiglieri comunali dello stesso orientamento politico del sindaco cremonese non fanno altro che accreditare questa visione di Bologna.
Una Bologna che rappresenta, in piccolo, quel che rischia di diventare l’Italia se il governo di sinistra, nato dai verbali degli scrutini elettorali sui quali incombono ombre e sospetti, manterrà i suoi propositi di aprire le porte all’immigrazione illegale e selvaggia abrogando la Bossi-Fini.
Nel 2009 si rinnoverà il sindaco e il consiglio comunale di Bologna.
La sinistra può contare su un nucleo forte di itaglioni che, anche contro i loro stessi interessi, il loro stesso benessere, la loro stessa sicurezza, voterebbero chiunque venisse candidato, persino una pantegana, purchè porti sulla schiena la falce e il martello.
Mi rifiuto però di pensare che la maggioranza dei miei concittadini credino che i coccodrilli volano se lo leggono sull’Unità (o Repubblica o il Conserva).
Mi auguro anche che, per evitare di perdere, il forestiero che okkupa Palazzo d’Accursio decida di ripulire la città dalla fauna umana da lui stesso attratta e cominci ad interessarsi delle piccole cosa dell’amministrazione pubblica, come asfaltare le strade cittadine.
Bologna non merita questa decadenza.
Alcuni bolognesi, quelli che hanno preferito un forestiero a un concittadino, probabilmente sì.

Entra ne

10 commenti:

Lo PseudoSauro ha detto...

Pero' la "pantegana" devi tradurlo. Io lo so che e' un topo di fogna, ma non tutti conoscono le lingue. Certo e' che potevano scegliere una persona un po' piu' istruita... chesso': la Levi Montalcini. Auguri dalla terra di Pericu(lum): voto a tutti purche' dotati di apparato respiratorio funzionante e no.

Bobo ha detto...

Io avrei usato un termine ancora più provinciale: pungàza!;)Comunque state tranquilli che la sinistra a Bologna vincerà ancora per un bel pezzo, purtroppo...I COGLIONI (li chiamo come è giusto chiamarli) sono ancora troppi...

Monsoreau ha detto...

Sauro, avrei potuto scrivere che potevano candidare Prodi ma ... l'hanno già fatto ... ;-)

Bobo io ho fiducia che molti bolognesi, avendo ben presente dov'è il loro portafogli, la prossima volta staranno più attenti a dove mettere la croce.
Lo hanno fatto anche alle ultime politiche, quando nella nostra regione i comunisti non sono riusciti a raggiungere quel 60% che sarebbe loro servito per strappare un seggio in più al senato ... ;-)

Piteco ha detto...

Mi spiegate in cosa consiste il "comunismo" dei personaggi che sputtanate ? Al di là della vostra questione ideologica, del marchiare per forza a destra o a sinistra che proprio non comprendo, Cofferati ne ha combinate troppe, dallo sgombero coatto dei rumeni, al caso dei lavavetri, alla gestione di rita, a non mantenere le promesse...

Anonimo ha detto...

...insomma il fatto che coff sia un cattivo sindaco non centra, secondo me col fatto che sia di sinistra: sgomberi e legalità a tutti i costi sono atteggiamenti di destra... o no ? Effettivamente, forse no, considerando gli attacchi alla magistratura della destra e le accuse di collusione con la giustizia mosse dalla destra alla sinistra. Cose da pazzi !!! Siamo al punto dove la destra, un tempo vicina allo stato e alle istituzioni, si trova in contrapposizione con le leggi e lo stato (rifiuto della legalità, cambio della costituzione, leggi ad personam, la cirielli...). Prima la destra attacca lo stato, poi difende i carabinieri a nassiria, prima la lega si riunisce in svizzera coi cori in cui si offende il tricolore (da qualche parte l'ho trovato in rete) poi si chiedono fondi per finanziare i giornali e i partiti... che contraddizione, come il papa ex gioventu hitleriana che va a visitare i campi di concentramento...

Monsoreau ha detto...

Quei personaggi si sputtanano da soli,noi lo ricordiamo solo a chi ha la memoria troppo labile.
Cofferati è un fallimento perchè è comunista, ha affrontato un ruolo dove si chiedono doti da amministratore, con le chiacchiere di un tribuno e l'ideologia che appartiene alla sua razza.

Proprio perchè la Destra è legalità non può riconoscersi nella magistratura militante che assolve i "guerriglieri" e perseguita Berlusconi e Previti.

I Carabinieri a Nassirya svolgono un compito onorevole e che consente a tutti noi di essere orgogliosi, dei nostri militari, come di quelli Alleati che hanno liberato Afghanistan e Iraq.

Il Papa Benedetto XVI è una persona di grande cultura e saggezza.
Il suo discorso è totalmente sottoscrivibile e dovrebbe essere da tutti letto con mente aperta: c'è da imparare ad ogni periodo e ad ogni rilettura.

daniele ha detto...

Vivo anche io a bologjna, e trovare qualcuno che la pensi come è è consolante...
ciao
Daniele

Monsoreau ha detto...

Ciao Daniele. Siamo più di quanti si possa immaginare. Dobbiamo solo trovare un punto d'incontro comune. Ci sono anche, ad esempio, Bobo e Defra di "Dietro le linee nemiche" il cui link puoi vedere sopra "contributors" come "Bologna anticomunista" ...

Alexx ha detto...

Per Bobo e Monsoreau: ormai è un po' che vi seguiamo, troviamoci per una bevuta e organizziamo qualcosa che lasci il segno...
Viva gli eroi d'Italia !
Siam pronti per un nuovo ordine.
I comunisti, gli islamici, i finocchi, i meridionali, le razze inferiori e tutti i delinquenti non battezzati col loro sangue marcio hanno bisogno di una lezione.
Punire le città rosse nemiche della libertà fra un mese e mezzo come l'infetta e traditrice, gomorra e BOlscevica. Chi parla di diritti civili è un pervertito e rottinculo. Contro i l nemico deve essere effettuata una spedizione punitiva. Purificare tutte la maggiori città e ripulirle dai topi. Una spedizione punitiva che dovrà provvedere a loro lo stesso destino che ogni assassino e criminale deve aspettarsi. I musulmani, i comunisti, gli zingari, gli invertiti in Italia devono essere uccisi. Loro devono essere sterminati alla radice. Se il pericolo della riproduzione di questa maledizione di Dio incarnata nel sangue marcio deve finalmente terminare, esiste una sola soluzione lo sterminio di queste persone delle quali il demonio Maometto è padre e Prodi il nipote chiunque faccia ciò fa che un islamico è un mascalzone, un criminale, un terrorista. E chi desidera copiarlo merita lo stesso destino, l'annientamento.

Monsoreau ha detto...

Ho l'impressione, Alex con due x, che tu, quanto a bevute, abbia già dato ... :-D

Con l'occasione ti invito a restare al tema del post.