Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com

Il cinno torna a casa da suo padre comunista, poi PDS,quindi Ds con il cuore bertinottiano ed ora Pd."Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude comunista non capisce e non si adegua:"Non dire sciocchezze!".Il figlio insiste:"Papà,papà,i coccodrilli volano!".Il rude compagno sembra scoppiare:"E' quella fascista della maestra a dirti queste bugie?"."Papà,l'ho letto sull'Unità".Il vecchio compagno si affloscia,non capisce ma si adegua:"Volano, volano ... svulazen ... svolazzano".

venerdì, gennaio 06, 2006

Cresce l'inquinamento a Bologna

Cosa possiamo aspettarci da una giunta guidata da chi, in tutta la sua vita politica, ha sempre aspettato le idee altrui per demolirle, facendo demagogia ?

Nulla ? Esatto: nulla.

E nulla abbiamo dalla giunta di sinistra (una volta si sarebbe detto: cattosocialcomunista) di Bologna.

Non sono stati in grado di iniziare i lavori per una metropolitana per la quale c’erano già progetti e fondi.

Non sono stati in grado di confermare i servizi dell’asilo per tutti i bambini che pure lo avevano con Guazzaloca.

Non sono stati in grado di garantire la “legalità” (battaglia già accantonata).

Non sono in grado di controllare neppure quello che a sinistra è un “cavallo di battaglia”: la lotta all’inquinamento.

Nel 2005 (il primo trascorso completamente sotto il tallone della giunta del sindaco sindacalista cremonese) le giornate in cui si sono “sforati” i limiti delle “polveri sottili” hanno superato le 50, cioè la giunta del cremonese si è anche “giocata” il bonus europeo.

Non che, chi scrive, creda nelle fisime ecoambientaliste, ma questo serve a dare la misura del basso profilo (profilo ? Absit iniuria verbis !) di questa giunta.

Hanno saputo solo imporre altre restrizioni, altri vincoli, altre ordinanze.

Secondo questi geni, per combattere l’inquinamento bisogna mettere a riposo le auto “vecchie” (ante euro, o euro 1 diesel).

Non importa se revisionate e con tanto di “bollino blu”.

In pratica si paga per una certificazione che dica: sei in regola con le emissioni ... e poi ti proibiscono di usare l’automobile.

A meno che tu non vada in qualche concessionaria e ne compri una nuova (che andrà bene per due o tre anni e poi sarai di nuovo al punto di partenza).

A pensare male uno potrebbe dire che chi sostiene queste ordinanze liberticide abbia qualche interesse a vendere automobili (nuove).

Nessuno che pensi che d’inverno l’inquinamento aumento perché fa freddo e le caldaie funzionano … per fortuna, sennò ci farebbero stare anche al freddo.

O che i sempre più perfezionati sistemi di rilevazione “vedano” anche quello che c’è sempre stato ma che non si riusciva a registrare.

Nooooo, l’importante è proibire.


Così va il mondo nella Bologna, città che ha adottato dal giugno 2004 il passo del gambero, del sindaco sindacalista, qui calato da Cremona.

3 commenti:

andrea ha detto...

Fichissimo questo blog...
Concordo e sottoscrivo per quanto riguardo il "satellite" Imola sull'inquinamento. Divieto totale di circolazione dal lun al ven per le auto pre euro. La domenica è il paradiso della Fiat 124...

Monsoreau ha detto...

Giovedi 12, con il blocco delle auto, il livello delle polveri era superiore di quello registrato martedì 10 e lunedì 9: come a dire fumo negli occhi ;-)

inquinamento ha detto...

io punterei di più al metano per la locomozione ed ai pannelli solari, a soluzioni economiche, piuttosto che a divieti all'economia attuale..